News Stories

La verità sul digiuno intermittente

Nel vasto mondo delle diete ce ne sono sicuramente di stravaganti, alcune delle quali senza una reale base scientifica ma create al solo scopo di vendere. Va premesso che quando si parla di dimagrimento, l’argomento non può e non deve essere preso alla leggera poichè ne va della nostra salute. Detto ciò oggi vogliamo parlarvi di una pratica che sta prendendo sempre più piede anche in Italia ovvero il digiuno intermittente o intermittent fasting dall’inglese.

 

In cosa consiste?

La teoria alla base di questo processo di dimagrimento è abbastanza semplice. I nostri antenati, prima dell’invenzione dell’agricoltura, erano nomadi che vivevano di raccolta e cacciagione. Naturalmente non sempre avevano un pasto garantito poichè esso dipendeva dal successo di queste attività, quindi secondo gli scienziati, il nostro corpo è geneticamente predisposto al digiuno prolungato.

Nasce così l’idea del digiuno intermittente, una sorta di dieta che prevede un tipo di alimentazione controllata che si interrompe con una cadenza regolare dalla dura variabile da 16 a 36 ore.

 

L’efficacia

Veniamo ora alla questione più importante, la verità sul digiuno intermittente è che secondo molti esperti del settore esso possa essere un metodo con una reale valenza benefica. Studi dimostrano infatti che il corpo umano in questo periodo di astinenza dal cibo è in grado di depurarsi e di liberarsi dalle tossine accumulate con l’alimentazione in maniera molto più efficiente.

Il nostro consiglio però è quello di rivolgersi sempre a dietologi esperti che possano studiare a fondo il vostro metabolismo consigliandovi al meglio quale procedura seguire per dimagrire in sicurezza.

Leave a Reply